HomeBiografiaAttivitàContatti
 

Rosario Campese nasce come ballerino-attore

Negli anni ’80, a diverso titolo ed in varie circostanze, si trova affiancato, tra gli altri, a registi del calibro di Lina Wertmuller, Federico Fellini, il grande regista francese Luc Besson interpretando ruoli di rilievo da renderlo importante nel mondo del cinema.
Anche nel mondo del piccolo schermo, in alcuni spettacoli televisivi, si affianca ad artisti e presentatori quali Sofia Loren, Marisa Laurito, Raffaella Carrà, Nicoletta Orsomando, Paola Perissi e tanti altri, nonché citato in importanti testate giornalistiche nazionali ed internazionali.
Non è mancata una sua partecipazione nell’ambito musicale della lirica.
Nella famosa edizione della “Carmen” di Bizet, per la regia di Lina Wertmuller, rappresentata nel 1986 a Napoli nel Real Teatro di San Carlo, evento straordinario per il grande successo artistico, mondano e culturale che ne seguì, impersonò il ruolo de “ Le guide”.
Successivamente, dopo diversi riconoscimenti e premi ottenuti in questa prima esperienza, l’attenzione di Rosario Campese si volge al mondo della moda.
E’ la svolta decisiva, nella quale la sua vocazione artistica si trasferisce dall’espressione soggettiva a quella oggettiva: dalla interpretazione alla creazione.

Si impone da subito tra i professionisti del campo, appropriandosi dell’arte e della tecnica di rappresentazione e di organizzazione delle sfilate di moda, realizzate per atelier prestigiosi e famose Case di moda, con particolare cura e studio delle coreografie, del commento musicale, dell’ordine di presentazione dei modelli, della sapiente regia di tutto l’insieme.
Per la sua genialità diviene in breve ideatore di suggestivi spettacoli di moda impegnandosi tra Napoli, Roma e Milano.
Eclettico, versatile, brillante, non manca di immettere nella sua arte anche un tocco di cultura, come quando si ispira a forme e reminiscenze del ‘700 Napoletano, con originale riferimento ad un personaggio inquietante e straordinario come il tenebroso Raimondo di Sangro Principe di San Severo.

Così per conto dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania, dell’Ente Provinciale del Turismo di Napoli e del Ministero dello spettacolo di Roma, Rosario Campese, nello specifico campo e segnatamente per la coreografia, diviene un naturale rappresentante della cultura partenopea nel mondo.
 
 
@ Copyright 2015 Rosario Campese